La Rete Ecologica Regionale

La conservazione della biodiversità è uno degli obiettivi che ogni responsabile del bene pubblico deve porsi in modo prioritario.

Tra i primi fattori di minaccia per la biodiversità vi è la distruzione degli ambienti naturali e la conseguente loro frammentazione. La ricerca nel campo dell’ecologia degli ultimi due decenni ha portato all’introduzione e alla diffusione del concetto di “rete ecologica”.

La Rete Ecologica Regionale (R.E.R.) rientra tra la modalità per il raggiungimento delle finalità previste in materia di biodiversità e servizi ecosistemici in Lombardia.

L’importanza della Rete Ecologica Regionale è anche ribadita nel P.R.A.P. - Piano Regionale delle Aree Protette in cui una linea strategica è dedicata esplicitamente alla implementazione della Rete Ecologica, mediante:

  • la definizione di strumenti che consentano la realizzazione della struttura di rete;
  • la deframmentazione, soprattutto nelle aree già fortemente compromesse in termini di connettività ecologica terrestre e acquatica;
  • la promozione di relazioni interregionali e transfrontaliere.

 Gli elementi che costituiscono la R.E.R. (definita con DGR n. 10962 del 30 dicembre 2009) sono suddivisi in Elementi primari e Elementi di secondo livello.

  • Gli Elementi primari comprendono, oltre alle Aree identificate da Regione Lombardia come prioritarie per la biodiversità, tutti i Parchi Nazionali e Regionali e i Siti della Rete Natura 2000 (SIC e ZPS). Sono qui compresi i Gangli, i Corridoi regionali primari e i Varchi.
  • Gli elementi che svolgono una funzione di completamento del disegno di rete e di raccordo e connessione ecologica tra gli Elementi primari rappresentano gli Elementi di secondo livello della R.E.R.

Nell’ottica di costruire e valorizzare la Rete si inserisce il progetto “Dai Parchi alla Rete Ecologica Regionale”, approvato con DGR n. 10415 del 28 ottobre 2009. Gli obiettivi della Deliberazione sono:

  •  realizzare alcuni tra i principali corridoi ecologici di connessione tra le aree prioritarie per la biodiversità; 
  • potenziare la qualità degli habitat e della valenza ecologica delle aree prioritarie coincidenti con le aree protette e promuovere nel contempo l’efficacia delle funzioni ecosistemiche da queste svolte; 
  • considerare la valenza polifunzionale della Rete, che potrà così garantire anche funzioni paesistiche, fruitive e ricreative.

 Il ruolo di ERSAF nel progetto “Dai Parchi alla Rete Ecologica Regionale”

All’interno della DGR n. 10415 del 28 ottobre 2009, Regione Lombardia affida ad ERSAF, in accordo all’art. 5 della Convenzione Quadro tra Regione Lombardia ed ERSAF, le seguenti attività: 

  • Supporto tecnico-scientifico alla D.G. Sistemi Verdi e Paesaggio per la valutazione dei progetti definitivi e per la verifica di qualità e provenienza autoctona dei materiali vegetali utilizzati nella realizzazione degli interventi; 
  • Supporto tecnico agli enti durante tutte le fasi progettuali e realizzative degli interventi; 
  • Monitoraggio della realizzazione delle opere; 
  • Promozione e comunicazione degli interventi nelle diverse fasi attuative.

 

 

 

 

Progetto per la Rete ecologica del Lambro milanese

ERSAF insieme a Comune di Milano, Parco Media Valle del Lambro, Politecnico di Milano e Legambiente e con il contributo di Fondazione Cariplo, promuove un progetto per valutare la realizzabilità della connessione ecologica lungo il fiume Lambro, definendo ove possibile modalità di riqualificazione e ripristino della funzionalità ecologica del territorio compreso tra il PLIS Media Valle Lambro e il comune di San Donato Milanese.

Lo studio include, oltre al corridoio fluviale principale, gli spazi aperti, naturali e rurali e le aree urbane limitrofe e aspetto fondamentale sarà anche il coinvolgimento e la partecipazione delle realtà locali, sia sociali che istituzionali.

Consulta i materiali di progetto 

Consulta le news di progetto

Consulta gli eventi di progetto

Con il supporto di

fondazione cariplo

Partner

Comune di Milano - Legambiente Lombardia ONLUS - Politecnico di Milano - Comune di Sesto San Giovanni - Parco della Media Valle del Lambro

 

consulta la pagina dei Contratti di Fiume

 

go to top